Il risveglio di Kate Chopin

Buon pomeriggio lettori!

kateOggi vi parlo di un libro che ho adorato! Non conoscevo prima d’ora l’autrice Kate Chopin e di conseguenza le sue opere, ma un giorno, facendo un giro in biblioteca mi sono imbattuta su questo libro.

Una volta iniziato è stato difficile distaccarmene, la vicenda mi ha presa sempre più. Il libro racconta della forza di volontà di una donna, la signora Edna Pontellier, che è ormai decisa a voler cambiare vita, a dare una svolta drastica alla sua quotidianità, sebbene sia cosciente delle possibili conseguenze.

Tutto ha inizio durante una vacanza al mare, lei con il marito e i due figli, si recano in un villaggio, dove faranno la conoscenza di altre famiglie, ma Edna si invaghirà ben presto di Robert.

Robert per Edna rappresenta la libertà, l’essere se stessa, amare senza inibizioni, amare esprimendo a pieno le proprie emozioni e sentimenti, senza mai sentirsi ridicola, Robert significa avere la possibilità di essere libera di fare ciò che vuole, di essere chi vuole senza avere mai la necessità di seguire un’etichetta, un certo protocollo che la obbliga ad essere cordiale e gentile con tutti, anche con le persone che disprezza.

Edna comincia a prendere coscienza pian piano di tutto ciò e, non appena lo comprende a fondo non tornerà mai più indietro, ma andrà dritta per la sua strada senza mai guardarsi indietro.

Edna non potè non riconoscere il suo comportamento era stato molto sciocco, molto infantile: calpestare l’anello nuziale, rompere il vaso di cristallo lanciandolo contro il camino. Non ebbe più simili scatti che provocano soltanto futili diversivi. Cominciò a fare ciò che voleva e a provare i sentimenti che le piacevano. Si liberò completamente dei martedì dedicati a ricevere in casa, e non restituì le visite a coloro che si erano recati da lei. Non fece nessun sforzo inutile per occuparsi della casa en bonne ménagère, uscì ed entrò a suo piacimento e, per quel che ne era capace, si abbandonò a qualsiasi capriccio le venisse in mente.

Se pensiamo poi che tutto questo è ambientato in un contesto storico dove la donna era vista come colei che avevo il solo compito di badare alla casa e ai figli senza mai pensare veramente chi sia, bhe..è straordinario! Ammiro le donne che hanno consapevolezza, che se ne fregano dei giudizi degli altri, delle etichette!! Edna personifica tutto ciò, per questo il libro mi è piaciuto tanto.

Il signor Pontellier si era comportanto da marito rispettoso fintanto che aveva trovato in sua moglie una certa tacita sottomissione. Ma il suo inaspettato e del tutto nuovo modo di agire lo stupì. Lo sgomentò. Inoltre la negligenza assoluta dei suoi doveri di moglie lo infuriò.

Il racconto è un crescendo di emozioni; tutto inizia dolcemente con il racconto della vacanza e con la descrizione dei personaggi, fino a quando non si arriva alla conclusione, lì tutti i nodi vengono al pettine, e ognuno farà le proprie scelte, giuste o sbagliate che siano!

Vi consiglio vivamente questo libro, perchè oltre ad esser scritto vermante bene, è interessante perché vediamo i primi passi di una donna verso il cambiamento!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...