La ragazza con l’orecchino di perla di Tracy Chevalier

I suoi occhi si agganciarono ai miei. Non riuscivo a pensare a nulla se non che il loro colore grigio era identico all’interno di una conchiglia di ostrica. Sembrava che stesse aspettando qualcosa. Il visto incominciò a contrarmisi dalla paura, forse non gli stavo dando quello che desiderava.

Buongiorno lettori!!

Oggi vi parlo di un libro che mi ha totalmente travolta!! Il libro in questione è “La ragazza con l’orecchino di perla” di Tracy Chevalier. Non ho mai letto nulla di questa autrice, ma ho sempre sentito parlare dei suoi libri, soprattutto di questo di cui adesso vi parlerò. Così un giorno mentre ero in biblioteca non appena ho visto il libro ho pensato: “adesso vieni a casa con me”!!

la ragazza con l'orecchino di perlaIl libro racconta la storia di un pittore realmente esistito e del suo famosissimo dipinto. All’età di sedici anni Griet andrà a prestare lavoro come domestica alla casa del pittore e di sua moglie Catharina, ma il suo compito principale sarà quello di pulire con moltissima cura l’atelier del pittore, facendo attenzione a rimettere tutto nel loro posto originario.

La mamma non mi aveva detto che sarebbero venuti. Non voleva che sembrassi nervosa, mi spiegò in seguito. Mi stupii, perché pensavo che mi conoscesse bene. Gli estranei mi avrebbero vista serena. Da bambina non piangevo mai. Solo mia madre si accorgeva di una certa tensione nelle mie mascelle e dello sgranarsi dei miei occhi, già grandi per loro natura.

Quindi si trasferisce da loro, al Quartiere dei Papiri, e potrà tornare a casa solo la domenica; ad attenderla nella loro casa ci sarà anche Maria Thins, la suocera del pittore, un’altra domestica Tanneke, e i figli della coppia. Il pittore ha il compito di sostenere la famiglia, mentre la moglie ha il compito di prendersi cura della casa, e Maria Thins si occupa degli affari di famiglia, preoccupandosi sempre di avere un committente per i quadri del genero. Tutto inizia a traballare quando il pittore dice a Griet di iniziare a comporgli i colori e di andare dallo speziale per comprare tutto l’occorrente per i quadri; da questo momento gli eventi si susseguono uno dietro l’altro. Non vi dico altro perché ho paura di spoilerare qualcosa..

A me questo libro è paciuto davvero tantissimo! Lo stile della Chevalier è scorrevolissimo, i fatti si susseguono senza mai avere la sensazione di aver perso qualcosa per strada; anche la struttura del libro mi è piaciuta davvero tanto. La figura che mi è piaciuta di più è stata la figura del pittore Vermeer, soprattutto il momento in cui spiega a Griet che le nuvole sono ci color bianco, ma hanno mille sfumature, e quindi è come se dicesse non fermarti alle apparenze ma osserva e sii critico, o quanto meno io la interpreto così. È un libro che straconsiglio a tutti, e dato che c’è la stagione estiva è un ottimo libro per leggerlo sotto l’ombrellone!! Fidatevi non vi deluderà!!

SHEDA DEL LIBRO_

Autore: Tracy Chevalier

Titolo: La ragazza con l’orecchino di perla

Casa Editrice: Neri Pozza

Anno di pubblicazione: 2000

Genere: Romanzo

Pagine: 236

 

Annunci

Un pensiero su “La ragazza con l’orecchino di perla di Tracy Chevalier

  1. Pingback: La vergine azzurra di Tracy Chevalier | Uno scaffale pieno di libri

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...